Si è verificato un errore nel gadget

giovedì, giugno 21, 2007

La festa degli innamorati(?)

Amor, ch'a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m'abbandona.


...e così, visto che sono sempre a scoppio ritardato, ne approfitto e aggiungo un'altra notizia - in ritardo, naturalmente. Si tratta di una festa che qui in Brasile si festeggia il 12 Giugno, cioè la vigilia di S. Antonio. Ed è la festa degli innamorati, che in Italia si festeggia invece il 14 febbraio, giorno di San Valentino. Adesso...sarebbe giusto dire le "festa degli innamorati" per tradurre il "dia dos namorados"? Perché un "innamorato" è una persona che ama un'altra persona...ma non necessariamente è corrisposta. Mentre un "namorado" è una persona che ha una relazione abbastanza stabile con un'altra.
I miei studenti, per risolvere l'ambiguità, hanno suggerito di riferirsi al 12 Giugno come al "giorno delle coppie"...però così si smonta l'aura romantica... Comunque, se i Santi sono diversi, è possibile che si tratti della stessa identica festa? La cosa interessante è che qui S. Antonio ha la fama di "santo casamenteiro", cioè un santo che aiuta e favorisce i matrimoni. Le ragazze che vogliono sposarsi, quindi, prendono un santino e lo mettono a testa in giù finché S. Antonio non gli trova un marito. Non credo che esista niente di simile su San Valentino in Italia... Comunque alla fine le coppie sono coppie in tutto il mondo...tutti si mandano messaggi, comprano biglietti, organizzano cenette romantiche, si scambiano regali e cioccolatini...o magari si incontrano in un negozio di telefonia per comprare nuovi cellulari con nuovi piani tariffari apparentemente convenienti... E il 13 giugno, giorno di S. Antonio è festa a Padova, la mia città italiana!

1 commento:

Anonimo ha detto...

grande!!!!
bella spiegazione, complimenti!!!